venerdì 29 febbraio 2008

Hana Yori Dango (j-drama)

AAAAH! Ho tremila cose da fare, ma le ho lasciate tutte a metà perché voglio assolutamente aggiornare prima della mezzanotte! Vi chiederete: come mai tanta urgenza? Beh, la ragione è che voglio un post con la data del 29 Febbraio! XD Sono pazza, lo so! (E mi piace esserlo! XD) Comunque, scherzi a parte, anche se sto aggiornando per un motivo futile, il post sarà come si deve… Spero! :P

Hana Yori Dango (j-drama)Trama: Makino Tsukushi è l'unica studentessa di umili origini a frequentare l'Eitoku Gakuen, una scuola privata riservata esclusivamente a studenti dell'alta società giapponese. A causa delle differenze sociali, Tsukushi ha grossi problemi a inserirsi nell'ambiente scolastico. Situazione già abbastanza difficile che si aggraverà ancora di più quando i 4 studenti col grado sociale più alto, i Flowers 4, meglio conosciuti come F4, la prenderanno di mira a causa di un piccolo incidente a scapito di Doumyouji Tsukasa, il loro leader. Chiunque commetta qualcosa contro uno degli F4 riceve infatti il "Foglio Rosso", che lo renderà bersaglio delle angherie di tutta la scuola.
Dal momento in cui Tsukushi riceve il Foglio Rosso, inizia la guerra contro Tsukasa, il quale le giura che smetterà di torturarla solo quando lei rinuncerà a frequentare l'Eitoku. Ma il ragazzo non conosce la vera indole di Tsukushi, e quando la scoprirà avrà una bella sorpresa! XD

Dopo aver visto Kimi wa Petto ed essermi presa una bella cotta per Matsumoto Jun ho deciso di vedere un altro drama in cui recitasse sempre lui. Vederlo passare dai capelli super arruffati in KimiWa alla pettinatura super ordinata in HanaDan è stato uno shock, ma mi è piaciuto tantissimo lo stesso! XD Mi è piaciuto soprattutto nelle scene comiche in cui sbaglia a parlare: intende una cosa, ma ne dice un'altra! Fa morire davvero dalle risate! XD

A parte il lato comico ovviamente non manca il lato romantico e secondo me è un drama che merita di essere visto senza esitazione! Aggiungo solamente che è diviso in due stagioni, per un totale di 20 episodi (9+11). A me sono piaciute entrambe, ma ho preferito la prima perché nella seconda ci sono state molte situazioni analoghe a quelle già successe, che secondo me sono servite solo ad allungare il brodo. Tutto il resto invece è bellissimo!

Hana Yori Dango (j-drama)

Personaggi Preferiti: C'è bisogno di chiederlo? Tsukasa!! *__* Ma anche Rui non mi è dispiaciuto! :P

Scene Preferite: La scena sotto la pioggia della prima serie, e il finale strappa-lacrime, sempre della prima serie!

Curiosità: Hana Yori Dango significa "meglio i ragazzi dei fiori" e proviene dal proverbio giapponese che recita "meglio il pane dei fiori", il quale suggerisce di curarsi delle cose importanti e non delle superflue.

Hana Yori Dango (j-drama)
Info: di Hana Yori Dango esiste il manga pubblicato dalla Planet in 48 volumi, il drama taiwanese dal titolo Meteor Garden (51 ep. se non sbaglio), il drama giapponese di cui vi ho appena parlato, e l'anime (49 ep.) che in Italia è stato trasmesso con l'assurto titolo Mille Emozioni tra le Pagine del Destino per Marie Yvonne. NO COMMENT! XD

domenica 24 febbraio 2008

The Diving Bell and the Butterfly

Let your Imagination set you Free…

The Diving Bell and the ButterflyTrama: Redattore capo della prestigiosa rivista francese "Elle", Jean-Dominique Bauby è colpito improvvisamente da quella che i medici chiamano "locked-in syndrome", un ictus che immobilizza il corpo lasciando lucida e perfettamente consapevole la mente. Una sindrome rara ed estremamente grave che lo getta in un coma profondo. Quando esce dal coma, Bauby può compiere un solo movimento: sbattere la palpebra dell'occhio sinistro. E con quell'unico, quasi impercettibile movimento, Bauby riesce a raccontare come il suo spirito abbia continuato a viaggiare e a sognare.

Lo Scafandro e la Farfalla è un film intenso e toccante, che può cambiare il proprio modo di vedere la vita. Si potrà mai compiere il più libero dei viaggi, come il volo di una farfalla, quando si è prigionieri addirittura del proprio corpo? A quanto pare la risposta è sì. Infatti questo film è tratto da una storia vera e Jean-Dominique Bauby ci insegna che tutto è possibile: anche quando non si può più parlare e i più semplici movimenti ci sono negati,  si può continuare a vivere e ad apprezzare la vita come mai prima di allora.

The Diving Bell and the Butterfly

Di solito evito i film troppo drammatici, ma questo non lo è, come si potrebbe erroneamente pensare leggendo solo la trama, anzi, sono contenta di averlo visto perché fa davvero bene all’anima! A me è piaciuto moltissimo, così tanto che ho subito comprato e letto l'omonimo libro. A parte la profonda poesia, le cose che ho apprezzato di più sono state la voce fuori campo (che sarebbe quella di Bauby), e la splendida colonna sonora, dove guarda un po' che sorpresa!, ci sono anche gli U2 con una delle loro canzoni che amo di più! La canzone in questione è Ultraviolet (Light my Way) e potete ascoltarne una versione dal vivo qui.

Questo invece è il trailer del film:



"Ho appena scoperto che, a parte il mio occhio, ho altre due cose che non sono paralizzate: la mia immaginazione e la mia memoria."

"Il mio scafandro la porterà con me in fondo all'oceano."
"Per me è lo stesso se mi porta con lei in fondo all'oceano, perché lei è anche la mia farfalla."

sabato 23 febbraio 2008

Magic Knight Rayearth (il manga vs le censure Mediaset all’anime)

Magic Knight Rayearth vol.1Trama: Esiste un mondo, al di là del tempo e dello spazio, dove la Volontà e la Forza d'Animo sono le uniche leggi in grado di regolare il corso degli eventi. Questo mondo si chiama Sephiro e la Principessa Emeraude, sua Colonna Portante, non è più in grado di garantire la pace con le sue sole forze.
Un giorno, tre ragazze diversissime fra loro e mai incontrate prima, Hikaru, Umi e Fu, sono in gita con le rispettive classi alla Tokyo Tower. All'improvviso appare una luce abbagliante e sentono una voce invocare: “Vi prego Cavalieri Magici, salvate Sephiro!”. Subito dopo si ritrovano a sprofondare nel pavimento e a precipitare nel vuoto. Vengono così salvate da Clef, un potente mago che spiega loro che si trovano a Sephiro e che la Principessa è stata rapita dal sacerdote Zagart. Il loro compito sarà quello di liberare la Principessa con l'aiuto dei Managuerrieri, degli spiriti divini che solo i Leggendari Cavalieri Magici provenienti da un altro mondo sono in grado di risvegliare e controllare.

Magic Knight Rayearth - MokonaQuesto manga è diviso in due serie separate, ognuna delle quali è composta da 3 volumi. Io per il momento ho letto solo la prima. Probabilmente voi lo conoscerete già grazie all'anime mandato in onda tempo fa dalla Mediaset, con il titolo Una Porta Socchiusa ai Confini del Sole. Aspe’ aspe’… Una Porta Socchiusa ai Confini del Soleee?? Ma che cavolo c'entra con Magic Knight Rayearth? L’anime ancora non l'ho visto perché, come sempre, aspetto di leggere prima tutta la storia originale, ma so già che la Mediaset l'ha storpiato in tutti i modi possibili e inimmaginabili! Proprio sul secondo volume del manga, infatti, c'è un bell'articolo in cui la Mediaset viene criticata per le sue traduzioni a casaccio e le censure senza senso. Le protagoniste Hikaru, Umi e Fu, nella versione italiana si chiamano Luce, Marina e Anemone, cosa che ci può stare perché i nomi giapponesi significano Luce, Mare e Vento (anemone viene dal greco anemos che vuol dire vento). Stesso discorso vale anche per tutti gli altri nomi, di cui hanno cambiato solo delle consonanti (ad esempio: Sephiro = Cefiro (il primo si pronuncia Sefìro, il secondo Sèfiro), Zagart = Zagato, Presea = Plesea, Ferio = Felio, ecc ecc…), rendendoli più semplici da pronunciare in italiano. Non era necessario, ovviamente, ma si può chiudere un occhio. Lo stesso invece non si può fare sulle censure! L'articolo infatti afferma che la cara Mediaset ha addirittura cambiato il finale! Cambiare il finale di un'opera equivale a cambiarne tutto il significato, cosa per me assolutamente inaccettabile! La conclusione originale è semplicemente PERFETTA! Adoro i colpi di scena delle Clamp e come sanno caratterizzare bene i personaggi. Ogni volta che leggo una loro opera so che non mi deluderanno con banalità o storie di cui se ne capisce già l’evoluzione. Se non avete mai letto nulla di queste autrici vi consiglio di rimediare al più presto! Potete provare con Tsubasa Reservoir Chronicle e xxxHolic, le cui storie sono legate tra loro e che hanno la particolarità di avere come protagonisti sia personaggi nuovi che dei vecchi manga. Di Rayearth. ad esempio, ritroverete Mokona e gli spiriti divini di Hikaru, Umi e Fu.

Magic Knight Rayearth    
   
Personaggi Preferiti: Nonostante compaia pochissimo, il mio personaggio preferito è Zagart. Subito seguito da Mokona! XD Tra Hikaru, Umi e Fu, invece non so chi scegliere. Forse ho preferito di più Hikaru perché è quella più coraggiosa e determinata, ma anche le altre due non sono da meno. Umi è simpaticissima, Fu è dolce e intelligente… mmm… No, non so proprio chi scegliere fra loro! Quindi direi che i miei personaggi preferiti, per quando riguarda la prima serie, sono solo Zagart e Mokona. Vedremo nella seconda se ci sarà qualche cambiamento.   

Magic Knight Rayearth
   
Info: Il manga di Rayearth è stato pubblicato dalla Star Comics e conta 6 volumi in tutto.
L'anime è diviso in due serie esattamente come il manga, la prima è formata da 20 episodi e la seconda da 29. I dvd sono della Yamato Video e per fortuna non hanno quello schifo di censure! Io ho questa versione. Quella della Mediaset, che mi ha storpiato la parte che adoro di più, non l'avrei MAI retta!
Oltre all'anime esiste anche un OAV dal titolo Magic Knight Rayearth, Il Sogno di Emeraude, che è ambientato sulla Terra e non su Sephiro.  

lunedì 18 febbraio 2008

Clover (CLAMP)

[ATTENZIONE! SPOILER! Praticamente racconto tutta la storia, anche il finale!!]

Clover (CLAMP)Clover è un manga ambientato in un mondo super-tecnologico, nel quale perfino gli animali, ormai estinti, sono delle bambole meccaniche.
In un posto isolato da tutto e da tutti si trova una voliera sorvegliata da bambole-killer, la quale custodisce il più prezioso e pericoloso tesoro esistente al mondo: una ragazzina dalle splendide e maestose ali bianche.
La storia ha inizio con Kazuhiko, un ex-militare che a causa di un ricatto è costretto ad accettare una missione governativa segretissima: scortare una persona in un luogo misterioso che solo lei conosce. La persona in questione è Su, la ragazzina chiusa in gabbia. Durante il viaggio per raggiungere il luogo prestabilito, Kazuhiko scoprirà il segreto di Su e l'esistenza del Clover-Leaf-Project, un progetto di ricerca nel quale vengono fatti orrendi esperimenti su bambini dotati di poteri sovrannaturali, in base ai quali vengono classificati da "una foglia a quattro foglie": 1 foglia per chi ha pochi poteri, 4 a chi ne ha di straordinari.
Su è l'unico quadrifoglio esistente al mondo. A causa dei suoi poteri viene tenuta prigioniera dal governo. Il suo destino è quello di restare da sola nella sua gabbia per tutto il resto della sua vita, ma grazie alla pietà di un importante esponente del parlamento, riuscirà a scappare dalla gabbia e, affidata a Kazuhiko, riuscirà a realizzare il suo unico desiderio: visitare il Fairy Park, un lunapark abbandonato. Il finale purtroppo non è dei più lieti perché nell'istante in cui il suo unico desiderio si realizza, lei viene uccisa.
Questo è quello che accade nei primi due volumi della serie. In quelli successivi vengono raccontati gli avvenimenti accaduti precedentemente alla morte di Su, e si viene a conoscenza del passato di Kazuhiko e di come Su fosse legata a molte persone a lui care.

Clover (CLAMP)


Purtroppo questa è una delle (tante) opere firmate Clamp a non avere una conclusione. Sebbene la storia sia interessante e molto coinvolgente, il quarto volume lascia con l’amaro in bocca perché privo di un finale. A me è piaciuto molto e mi chiedo se lo porteranno mai a termine. È un manga con uno stile molto particolare: tavole prive di sfondi, pochissime vignette separate da lunghi spazi vuoti, e dialoghi brevi e spesso spezzati. Il tutto come ad evidenziare la solitudine straziante che prova ogni personaggio.
Molto importante in questo manga è anche il ruolo della musica: tutti i dialoghi sono alternati dai versi nostalgici di una canzone che parla della felicità.
In conclusione, questo manga è un piccolo scrigno pieno di silenzi, di musica e di poesia; che fa riflettere su cosa sia la felicità: Su, nonostante sia pienamente cosciente della sorte a cui va incontro, sceglie ugualmente di vivere un solo e unico istante di felicità, anziché una vita lunga fatta esclusivamente di solitudine.

Clover (CLAMP)

Se trovi un quadrifoglio, ti porterà fortuna.
Ma non far mai parola con uomo o donna alcuna
del luogo dove sboccia il suo fiore bianco;
di quante foglie conti non fiatar nemmanco.
Quattro sono i petali di me, trifoglio raro:
la gioia dono solo se ogn'altro n'è ignaro.
[Clover vol.1]


Da Clover è stato tratto anche un cortometraggio animato di circa 6 minuti, che venne realizzato proprio in occasione della pubblicazione del manga in Giappone, ecco il video sub-eng:



"È così importante dormire?"
"Sì, perché mentre si dorme si dimentica di essere soli."

[Clover vol.1]

giovedì 14 febbraio 2008

Millefoglie alla Nutella

Torta millefoglieQuesto non è un blog di cucina, ma a chi non piace mangiare qualche sfizio mentre è rilassato davanti alla tv? Così ho pensato di proporre una ricetta semplice e veloce, che può fare anche il più imbranato degli imbranati (come me): la Torta Millefoglie! La versione di questa Millefoglie però, non è quella classica con crema pasticcera, bensì è la versione super-dolce e cioccolatosa alla NUTELLA! GNAM!
Che mondo sarebbe senza Nutella? Secondo me sarebbe un mondo tristissimo! Non so il vostro, ma il mio mondo lo sarebbe stato di certo! Insomma, devo proprio fare una statua a chi l'ha inventata! :P Vabbè, basta chiacchiere, passiamo subito alla ricetta:

  • 1 confezione di sfoglia a strati (si trova già pronta nei supermercati);
  • 200g di Mascarpone;
  • 150g di Nutella ♥
  • Zucchero a Velo.

In una ciotola mescolate con una frusta (io uso lo sbattitore, si fa prima! :P), il mascarpone e la Nutella fino ad ottenere una crema omogenea. Questa era la parte difficile! XD Fatto ciò, l'unica cosa che rimane da fare è aprire la confezione di sfoglia che avete comprato già pronta e spalmare fra uno strato e l'altro la crema che avete preparato pochi minuti prima. Alla fine, sullo strato superiore spolverate lo zucchero a velo, e se volete rendere l'aspetto ancora più invitante, decoratelo con la Nutella. Io non lo faccio mai perché non ho la siringa (o come si chiama lei), che serve a decorare le torte; mettere la Nutella sullo zucchero a velo è una cosa impossibile: vi sfido a farlo senza lo strumento adatto! La torta ora è pronta, però conviene metterla un po' in frigo per fare diventare la crema un po’ più densa, altrimenti mentre la mangiate vi uscirà tutta dai lati! :P
Beh, buon appetito! ^__^

NB: La foto proviene da Google Immagini, tutti i diritti ovviamente sono del suo autore!

domenica 3 febbraio 2008

Bleach (manga e anime)

Senza la spada in mano non posso proteggerti.
Con la spada in mano non posso abbracciarti.


Bleach vol.1TRAMA: Ichigo Kurosaki è uno studente di 15 anni con la particolare abilità di vedere i fantasmi. Un brutto giorno viene attaccato da un Hollow (spirito maligno), e in suo soccorso appare una farfalla nera che improvvisamente prende le sembianze di una ragazza. Questa ragazza è Rukia Kuchiki, uno Shinigami (Dio della Morte). Durante lo scontro con lo spirito Rukia rimane gravemente ferita, così propone ad Ichigo di prendere in prestito i suoi poteri di Shinigami in modo da uccidere l'Hollow al suo posto per salvare se stesso e la sua città. Ichigo accetta la proposta soprattutto perchè spinto dal desiderio di proteggere la sua famiglia. Tuttavia, durante il processo di trasferimento qualcosa va storto, e Ichigo assorbe tutti i poteri di Rukia diventando uno Shinigami a pieno titolo. Questa è solo la premessa di quella che sarà una storia avvincente e piena di colpi di scena!


Lo scorso mese di Agosto mi avevano prestato il primo volume di Bleach, ma non mi aveva entusiasmato minimamente. Ne ero rimasta molto delusa perché avevo aspettative altissime. Per tutti questi mesi però, ho avuto dentro di me una vocina che diceva: ti sbagli, è solo la prima impressione! Mi sembrava davvero troppo strano che tutti lodassero questo manga, che non ci fosse nemmeno una persona a parlarne male, così ho voluto dargli un'altra occasione vedendo l'anime e… boom! Me ne sono innamorata! Me ne sono innamorata così tanto che ho divorato i primi 60 episodi in una settimana! La storia ci mette un po' ad ingranare: tranne per il primo e l'ottavo/nono episodio, entrambi bellissimi, la parte interessante arriva verso il quindicesimo, però una volta arrivati a quel punto va sempre più a migliorare, finché non esplode rendendo impossibile staccare gli occhi dalla TV! È vero che si tratta di quel genere pieno di combattimenti con spade e spadoni che diventano sempre più grandi, però Bleach è diverso: i combattimenti sono solo un "contorno" ad una storia profonda, coinvolgente ed emozionante. I personaggi, che sono davvero tantissimi, hanno tutti un'introspezione psicologica curata nei minimi particolari, e tutti quanti, man mano che la storia prosegue, crescono in base alle esperienze vissute. Insomma, anche se non amate molto questo genere tutto combattimenti e sangue, vi consiglio di non perderlo assolutamente! La storia è piena di scene emozionanti e commoventi, ma anche di scene divertentissime che vi faranno morire dalle risate! Non gli manca proprio niente!

bankai


Personaggi Preferiti: Ichigo! Lui al primo posto assoluto! È troppo simpatico e poi diventa sempre più figo man mano che va avanti la storia! :P Mi ha fatto sbavare nella scena in cui ottiene il bankai, con la spada tutta nera e quella specie di kimono/mantello tutto nero, ma rosso all'interno! Al secondo posto poi c'è Rukia, e ancora a seguire in ordine sparso: Byakuya (fratello di Rukia), Urahara, Ulquiorra… ma me ne piacciono molti altri! I personaggi interessanti sono troppi! :P

Bleach
Kurosaki Ichigo, la mia spada è stata spezzata dalla tua Libertà.
[Byakuya Kuchiki - ep.59]

sabato 2 febbraio 2008

Paradise Kiss (manga vs anime)

Paradise Kiss (ed. deluxe italiana)Trama: Per rispettare le aspettative di una madre troppo esigente, Yukari ha sempre messo la sua carriera scolastica prima di ogni altra cosa. La sua bellezza e altezza superiori alla media un giorno attirano l'attenzione di un gruppo di studenti di moda  in cerca di una modella per una sfilata. Inizia così il rapporto tra Yukari e i ragazzi dell'atelier Parakiss (abbreviazione di Paradise Kiss), un rapporto nato nel contrasto di due mentalità opposte, ma che ben presto travolgerà la giovane portandola ad interrogarsi su cosa stia effettivamente facendo della propria vita.

Qualche giorno fa ho visto i primi 3 episodi dell'anime di Paradise Kiss. La storia mi ha catturata così tanto che non potendo vedere subito le altre puntate sono andata di corsa a procurare il manga e l’ho letto in un soffio! Sono davvero impressionata dal modo in cui la Yazawa riesce a descrivere e trasmettere ai lettori le emozioni dei suoi personaggi, i quali sono caratterizzati così bene che è difficile non ritrovarsi almeno un po' in almeno uno di loro. Le storie che racconta nelle sue opere sono inventate, ma parlano tutte di sentimenti e problemi che tutti noi ci ritroviamo ad affrontare nella vita di ogni giorno. Leggere Paradise Kiss, infatti, mi ha fatto riflettere molto sulla mia vita. Mi sono ritrovata troppo spesso in Yukari e questo mi ha fatto odiare me stessa. Non mi piace affatto quello di cui mi sono resa conto. Sinceramente pensavo di essere un po' più matura, invece ho ancora moltissima strada da fare. La verità è che non si finisce mai di crescere, non credete?

Paradise Kiss anime

Lasciando stare queste piccole riflessioni personali (poco interessanti per voi), volevo dirvi che dopo aver letto il manga ho trovato l'anime, che all'inizio mi era piaciuto, davvero pessimo! Vengono lasciati a metà molti dialoghi secondo me importanti per capire i personaggi e le relazioni che si creano fra loro. Inoltre, l'animazione è fastidiosissima! La maggior parte del tempo ci sono inquadrature dell'ambiente esterno, si sentono le voci, ma non si vedono le espressioni che lasciano trapelare i sentimenti che stanno provando i personaggi. No, non mi è piaciuto! Anche se devo riconoscere che se non l'avessi visto a quest'ora non avrei letto il manga, perciò un po' di merito glielo devo! :P

Paradise Kiss anime

Quando vidi l'espressione malinconica di Miwako, mi interrogai sulla natura dei rapporti umani. Basta forse cambiare scuola o abitazione perché si sciolgano anche i legami più stretti? Inoltre mi chiedo con che tipo di persone verrò a contatto d'ora in poi in questa città.
[Paradise Kiss - ep.2]


Paradise Kiss anime gif

I'll make you so in love with me that every time our lips touch
you'll die a little
DEATH.
[Paradise Kiss vol.1]